La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti,
anziché diminuire diventa più grande.

Hans Georg Gadamer

Tutela e promozione beni culturali

ATTIVITA'

GESTIONE MONUMENTI GESTIONE MONUMENTI
GESTIONE MONUMENTI

L’apertura e la fruizione dei beni culturali è per il Gruppo Archeologico Salernitano un’attività importante che permette alla cittadinanza di conoscere e riconoscere i propri beni evitando che il degrado e l’incuria vadano a rovinarli.

PERCORSI DIDATTICI PERCORSI DIDATTICI
PERCORSI DIDATTICI

La nostra associazione organizza per gli istituti scolastici, primari e secondari, percorsi didattici per promuovere il tema dell’archeologia e dei beni culturali.

SALTERNUM SALTERNUM
SALTERNUM

Ricerca e studio attraverso la scoperta del passato

EDITORIA EDITORIA
EDITORIA

Catalogo libri arte e archeologia

DIVENTA VOLONTARIO DIVENTA VOLONTARIO
DIVENTA VOLONTARIO

Ti aspettiamo per condividere la passione per la storia e la cultura della nostra città

COMPLESSO MONUMENTALE DI SAN PIETRO A CORTE

Il Gruppo Archeologico Salernitano gestisce da 15 anni il complesso monumentale di San Pietro a Corte grazie alla convenzione con il Comune di Salerno.
Costituito dall’ipogeo – Cappella di sant’Anna, dal campanile, dall’aula superiore di rappresentanza e dalla Chiesa di san Pietro a Corte (Cappella Palatina) dedicata ai santi Pietro e Paolo, venne fondato in età longobarda dal duca-principe Arechi II nell’VIII secolo d. C., nell’arco cronologico compreso tra il 758 e il 774 e rappresenta un esempio unico in Europa di elevati murari di architettura civile longobarda.

Il Complesso Monumentale presenta quattro stratificazioni principali:

  • un edificio termale romano (I- II sec. d. C.)
  • un edificio di culto paleocristiano, con annessa area sepolcrale (V-VII sec. d. C.)
  • l’aula del trono e la Cappella privata di palazzo, di età longobarda (seconda metà VIII sec. d. C.)
  • la chiesa di San Pietro 'a Corte' con le sue fasi e gli affreschi romanici (dal XII sec.)
  • il palazzo pubblico medievale

Partners

Anche noi sul Web 3.0

L’IDENTITA’ CULTURALE DEL NOSTRO TERRITORIO